fermo-paesaggio di Eleonora Viganò

Fermo-paesaggio / 5

Fotografia e testo di Eleonora Viganò

La neve si fa gialla. 
Tu annusi e cerchi; io ti seguo.  

Luogo: Inverigo (Como).

[Continuiamo a pubblicare le sette fotografie “finaliste” del gioco “fermo-paesaggio” (regolamento). Questa è la quinta. Al gioco hanno partecipato 66 persone. Non ci siamo posti il problema di cercare le fotografie “più belle” o i testi “più belli”: abbiamo scelto quelle accoppiate di fotografia e testo che ci sono sembrate più interessanti – per il loro consonare, per il loro stridere o – al limite – per il loro ignorarsi. fp+gm].

* * *

11 pensieri su “Fermo-paesaggio / 5

  1. Mario Quinzanini

    In questo caso mi piace di più la foto della composizione scritta. Mi chiedo dove stia il pregio di siddetta composizioncina, per aggiudicarsi il terzo posto su sessantasei partecipanti. So che Giulio e Fiammetta sono persone che se ne intendono molto. Vi chiedo, se lo ritenete opportuno, di farlo capire anche a me. Grazie.

    Mi piace

    Rispondi
    1. Francesca Giovanna

      Mario è logico che, in quanto sciatore, lei non prediliga la neve gialla.
      Deduco anche che non le piacciono i cani.
      Ma quella che lei definisce componzioncina è poesia pura.
      Le auguro buona settimana bianca e di non incappare in una carovana di cani da slitta.

      Mi piace

      Rispondi
      1. Eleonora Viganò

        Ho scattato una foto mentre passeggiavo con il cane. Ho solo voluto essere brevissima, sintetica, senza fronzoli, facendo capire cosa stessi facendo e con chi fossi senza nominarlo mai una volta e senza mostrarlo in foto (in realtà sarebbe bastato anche solo “la neve si fa gialla”).

        Mi piace

  2. Giulio Mozzi Autore articolo

    Mario, da nessuna parte è scritto che questo “fermo-paesaggio” si è aggiudicato il terzo posto. Ci sono sette “finalisti”, di cui uno è il “vincitore”.
    Ogni selezione è inevitabilmente comparativa: semplicemente, gli altri 59 “fermo-paesaggio” ci sono sembrati meno interessanti di questo.

    Mi piace

    Rispondi
  3. fiammetta palpati

    Mi ha colpito, Mario, in questo fermo-paesaggio la capacità di portarmi nella dimensione intima e poco – o nulla – straordinaria di una passeggiata ad accompagnare il proprio cane. Con pochissime parole, che evitano, peraltro, le facili suggestioni “poetiche” del paesaggio innevato.

    Mi piace

    Rispondi
  4. Mario Quinzanini

    Ringrazio Fiammetta della sua cortese spiegazione, che, peraltro, non mi trova d’accordo. Ma si sa. La logica di Francesca mi definisce, sprezzantemente, uno sciatore che non ama la neve gialla (mi chiedo se F. abbia mai visto la neve rossa o blu o violetta) e già qui non capisco perché non dovrebbe piacermi, in assoluto. certo, F. lo deduce chiaramente. Non so dove stia la chiarezza! Non contenta, F. deduce anche, nella sua sicurezza di essere nella Verità, che io, sempre in quanto scoiatorechenonamalanevegialla, non ami i cani. Evviva la Sicurezza, evviva la Verità! Evviva la signora F.!

    Mi piace

    Rispondi
    1. Francesca Giovanna

      Mario mi voglia scusare: sono particolarmente mordace, ma non volevo offenderla e non possiedo la Verità.
      Io lavo i piatti in un ristorante stellato in una nota località sciistica.

      Mi piace

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...