Programma 2022-23

Programma 2022-23

Il Laboratorio del paesaggio è un percorso originale di scrittura creativa ideato e condotto da Fiammetta Palpati.

È un’immersione nel mondo delle sensazioni, per nutrire e vivificare il proprio immaginario, adatto a tutti coloro che scrivono e narrano. Un luogo accogliente per chi vuole iniziare a raccontare ma non ha ancora un’idea precisa; per chi si è piantato a metà di una storia e vorrebbe prendersi una pausa; per chi ha terminato l’opera e sente il bisogno di guardare lontano, verso l’orizzonte. Il percorso è molto utile per chi sente di avere trascurato la propria sensibilità, il rapporto con il mondo concreto delle cose e dei viventi, degli oggetti e degli animali, della materia fisica e di quella psichica; per chi ha detto almeno una volta: vedo tutto, ma non trovo le parole; per chi è stufo di paesaggi artificiosi come certe cartoline o è annoiato dalle descrizioni. È il posto adatto per chi vorrebbe raccontare i propri viaggi, o le proprie passeggiate; per chi ama scrivere testi di atmosfera ma teme che siano insufficienti, difettosi. È, infine, un laboratorio per architetti, fotografi, urbanisti, giardinieri che vogliano sperimentare l’effetto di mettere i loro progetti in parole.  

Poiché l’intento è quello di favorire l’acquisizione di un habitus mentale oltreché una familiarità con la parola scritta, il percorso è distribuito ampiamente nell’arco di un anno, con incontri distanziati nel tempo, a tre/quattro settimane l’uno dall’altro. L’intera offerta formativa impegna per un totale di circa 138 ore distribuite principalmente nei fine di settimana (una lezione il sabato pomeriggio e una lezione la domenica mattina). È caratterizzato dai tempi distesi, dalla cura dedicata all’ascolto e alla formazione dell’allievo, dalla forte interazione dei partecipanti tra loro e con la docente, dalle esplorazioni guidate, dalla natura diversificata dei materiali didattici (letteratura, arte figurativa, cinema, musica, geografia, psicoanalisi), da un cineforum la cui partecipazione è gratuita e aperta agli ex allievi e ai simpatizzanti.

Il percorso è organizzato in tre fasi: i primi due moduli on line, sulla piattaforma Zoom; l’ultima in presenza, con un laboratorio residenziale; sono concepite in continuità l’una con l’altra, ma godibili e acquistabili singolarmente.

1 – Fondamenti di scrittura del paesaggio – dal 1 ottobre 2022

Docente: Fiammetta Palpati.
Didattica: on line, su piattaforma Zoom.
Durata: 36 ore distribuite in sei fine di settimana (sabato pomeriggio e domenica mattina).
Calendario: dal 1° ottobre 2022 al 5 febbraio 2023.
Si rivolge a chi vuole portare nella scrittura il mondo sensibile.
Quota discrizione: 450 euro più iva (totale 549).
Sono previsti sconti per chi si iscriva a più moduli del percorso.

Il corso Fondamenti di scrittura del paesaggio offre una formazione di stampo umanistico condotta attraverso l’esplorazione di un tema, quello appunto del paesaggio, di estrema attualità, e intorno al quale continua a crescere un intenso dibattito intellettuale e artistico. Il gruppo sarà accompagnato in un’esplorazione teorica del paesaggio, attraverso la letteratura, le arti visive, il cinema, l’architettura, l’arte dei giardini, la filosofia, la psicoanalisi, gli studi sul suono; ma anche di un’esplorazione letterale, fisica: escursioni esterne, osservazioni, ascolti guidati alla scoperta del proprio originale modo di sentire, di immaginare, e di scrivere.
Una fase di preparazione generale in cui ci si impratichisce tanto con concetti e nozioni quanto, soprattutto, con un habitus fisico, mentale ed emotivo che favoriscano un rapporto inedito e personale tra chi scrive e il mondo nel quale è immerso. Si tratta di una pratica all’osservazione, all’esplorazione distratta, alla flânerie come possibilità di scoperta, combinata con una pratica di scrittura, puntualmente esaminata e commentata dalla docente.

Non si tratta di diventare degli scrittori-paesaggisti, perché il paesaggio non è uno spazio fisico naturale fuori di noi, che contempliamo o giudichiamo secondo delle categorie o delle tendenze estetiche o il nostro gusto e che possiamo de-scrivere, cioè scrivere a partire da qualcosa di dato, di esistente. Si tratta invece di accostarsi al mondo sensibile divenendo consapevoli dei filtri, e delle posture mentali che applichiamo perlopiù inconsapevolmente e che ci appartengono per esperienza personale e culturale: è una acquisizione che procede per piccoli passi, piccoli spostamenti della coscienza (e qualche soddisfazione) che vanno di pari passo alla pratica della scrittura come ricerca testuale, lessicale e semantica. In tal senso questa formazione potrebbe essere paragonata all’acquisizione di una nuova lingua: tanto più conosco termini per descrivere quello che sento (vedo, ascolto, assaggio, tocco, insomma: percepisco) tanto più il mondo mi apparirà, si renderà visibile, percepibile e dotato di significato latente e manifesto. E tanto più il mondo mi apparirà articolato e dotato di significati inediti (nuovi per me che li scopro) tanto più diventerà narrabile.

Il programma

Sabato 1 ottobre 2022 (ore 15-18):
La natura creata, 1: come nasce il paesaggio

Domenica 2 ottobre 2022 (ore 10-13):
La natura creata, 2: il paesaggio letterario

Sabato 9 ottobre 2022:
Raccontare il paesaggio: etica ed estetica

Domenica 10 ottobre 2022:
Il paesaggio come posizionamento: tempo, luogo e movimento

Sabato 5 novembre 2022 (ore 15-18)
L’esperienza dello spazio: paesaggio descritto e paesaggio narrato

Domenica 6 novembre 2022 (ore 10-13):
Ciechi al suono, sordi ai colori: la scrittura delle sensazioni

Sabato 3 dicembre 2022 (ore 15-18):
La questione del senso, 1: sorvolare la profondità

Domenica 4 dicembre 2022 (ore 10-13):
La questione del senso, 2: sfondare la superficie

Sabato 14 gennaio 2023 (ore 15-18):
Il paesaggio che abito: la stanza in cui scrivo, la città in cui vivo

Domenica 15 gennaio 2023 (ore 10-13):
Il paesaggio che mi abita: l’immaginario

Sabato 4 febbraio 2023 (ore 15-18):
Forme e registri: il paesaggio e il testo

Domenica 5 febbraio 2023 (ore 10-13):
Armamentario di viaggio

Come ci si iscrive

Per iscriversi a Fondamenti di scrittura del paesaggio è sufficiente inviare un’email all’indirizzo bottegadinarrazione@gmail.com indicando la propria intenzione di frequentare il corso e fornendo i dati necessari all’emissione della fattura: nome completo, indirizzo di residenza, codice fiscale, eventuale partita iva. Per avere maggiori dettagli sul programma, e sugli obiettivi del laboratorio, si può chiedere un colloquio telefonico con la docente, Fiammetta Palpati.

Quota d’iscrizione

La quota di iscrizione è di 450 euro più iva (totale 549).
Al momento dell’iscrizione sarà richiesto il versamento di un acconto di 100 euro più iva (totale 122).
Il saldo sarà richiesto poco prima dell’inizio del corso e dovrà avvenire, salvo diversi accordi, entro la data del primo incontro.
Potranno essere concordate forme di rateazione.
In caso di mancata conferma dell’iscrizione l’acconto non sarà restituito. In caso di non effettuazione del corso l’acconto sarà integralmente restituito.

Sconti e condizioni particolari

Condizioni particolari saranno riservate a chi abbia frequentato il Laboratorio del paesaggio nelle precedenti annualità.

Inoltre:

È possibile iscriversi all’intero Laboratorio del paesaggio 2022-2023 (Fondamenti di scrittura del paesaggio + Il tracciato e la città + Raccontare il paesaggio 2023) pagando una quota d’iscrizione scontata del 20%: 1.200 euro più iva (totale 1.464) anziché 1.500 euro più iva (totale 1.830).

È possibile iscriversi al corso monografico Il tracciato e la città e a Raccontare il paesaggio 2023 con uno sconto del 10%: 945 euro più iva (totale 1.153) anziché 1.050 euro più iva (totale 1.281).

È possibile iscriversi a Fondamenti del paesaggio e a Raccontare il paesaggio 2023 con un sconto del 5%: 950 euro più iva (totale 1.159) anziché 1.000 euro più iva (totale 1.220).

2 – «Il tracciato e la città» Laboratorio monografico 2023 (dal 25 febbraio)

Docente: Fiammetta Palpati.
Didattica: on line, su piattaforma Zoom.
Durata: 42 ore distribuite in sette fine di settimana (sabato pomeriggio e domenica mattina).
Calendario: dal 25 febbraio al 3 settembre 2023.
Si rivolge a chi vuole fare una esperienza teorica e pratica di scrittura sul paesaggio e contribuire a una ricerca collettiva; a chi ha frequentato uno dei precedenti laboratori del paesaggio, o ha fatto analoghe esperienze personali o professionali.
Quota discrizione: 500 euro più iva (totale 610).
Sono previsti sconti per chi si iscriva a più moduli del percorso.

Sulla cima di una rupe o nel mezzo di un ampio spazio pianeggiante e sconfinato, aggregazione spontanea o tracciato religioso e politico, ideale di ordine civile o luogo di perdizione morale, la città è la forma più mondana che assume la terra per mano dell’uomo e, per noi occidentali del terzo millennio, il paesaggio più familiare che abbiamo sotto gli occhi. Paesaggio che conosciamo poco, vediamo una volta per tutte, detestiamo perlopiù e che pertanto ci pare utile affrontare in questo laboratorio monografico. Avvicineremo la città essenzialmente come luogo fisico, nei suoi aspetti urbanistici, architettonici, antropologici, nelle funzioni che assolve, in relazione al formarsi dell’identità civile, come spazio della mente, dell’immaginario individuale e collettivo, luogo simbolico che si definisce e si alimenta di una virtuale dialettica con quello occupato dall’idea di campagna. E come oggetto di un’infinità di narrazioni. Dopo un’essenziale orientamento attraverso letteratura specialistica e un’ampia scelta di testi narrativi, passeremo a raccogliere le suggestioni e le idee emerse da trasformare in possibili progetti di scrittura. Ciascuno lavorerà per proprio conto a una prima stesura che verrà discussa e analizzata e, se necessario, editata. I testi di buona qualità entreranno nell’annuario Raccontare il paesaggio 2023. È previsto il contributo di studiosi esterni.

Il laboratorio monografico è una ideale prosecuzione del corso fondamentale ma, in un certo senso, è concepito invertendo i termini: se con il corso fondamentale si è portato la propria sensibilità al mondo dentro la scrittura, con il laboratorio monografico si avrà la possibilità di portare la propria scrittura nel mondo, nel paesaggio contemporaneo. È pertanto un laboratorio per chi ha frequentato precedenti corsi sul paesaggio, o ha fatto analoghe esperienze personali o professionali.

Calendario e programma

Sabato 25 febbraio 2023 (ore 15-18)
Presentazione del laboratorio, dei contenuti, del metodo e dei materiali

Domenica 26 febbraio 2023 (ore 10-13)
Cos’è una città (intervento di un urbanista)

Sabato 4 marzo 2023 (ore 15-18)
Città ideale e paesaggio ideale

Domenica 5 marzo 2023 (ore 10-13)
Guardare la città

Sabato 1 aprile 2023 (ore 15-18)
L’immaginazione della città: pittura, narrativa e poesia

Domenica 2 aprile 2023 (ore 10-13)
La città nella mente (intervento di uno psicoanalista)

Sabato 6 maggio 2023 (ore 15-18)
Discussione dei progetti di scrittura

Domenica 7 maggio 2023 (ore 10-13)
Discussione dei progetti di scrittura

Sabato 27 maggio 2023 (ore 15-18)
Discussione dei progetti di scrittura

Domenica 28 maggio 2023 (ore 10-13)
Discussione dei progetti di scrittura

Sabato 17 giugno 2023 (ore 15-18)
Discussione prima stesura dei progetti

Domenica 18 giugno 2023 (ore 10-13)
Discussione prima stesura dei progetti

Pausa estiva

Sabato 2 settembre 2023 (ore 15-18)
Revisione seconde stesure

Domenica 3 settembre 2023 (ore 10-13)
Revisione seconde stesure

Come ci si iscrive

Per iscriversi è sufficiente inviare un’email all’indirizzo bottegadinarrazione@gmail.com indicando la propria intenzione di frequentare il corso e fornendo i dati necessari all’emissione della fattura: nome completo, indirizzo di residenza, codice fiscale, eventuale partita iva. Per avere maggiori dettagli sul programma, e sugli obiettivi del laboratorio, si può chiedere un colloquio telefonico con la docente, Fiammetta Palpati.

Quota d’iscrizione

La quota di iscrizione è di 500 euro più iva (totale 610). Per chi abbia frequentato il corso Fondamenti di narrazione del paesaggio, e al termine di questo decida di frequentare anche il corso monografico, è previsto uno sconto del 10%: 450 euro più iva (totale 549).
Al momento dell’iscrizione sarà richiesto il versamento di un acconto di 100 euro più iva (totale 122). .
Il saldo sarà richiesto poco prima dell’inizio del corso e dovrà avvenire, salvo diversi accordi, entro la data del primo incontro.
Potranno essere concordate forme di rateazione.
In caso di mancata conferma dell’iscrizione l’acconto non sarà restituito. In caso di non effettuazione del corso l’acconto sarà integralmente restituito.

Inoltre:

È possibile iscriversi all’intero Laboratorio del paesaggio 2022-2023 (Fondamenti di scrittura del paesaggio + Il tracciato e la città + Raccontare il paesaggio 2023) pagando una quota d’iscrizione scontata del 20%: 1.200 euro più iva (totale 1.464) anziché 1.500 euro più iva (totale 1.830).

È possibile iscriversi al corso monografico Il tracciato e la città e a Raccontare il paesaggio 2023 con uno sconto del 10%: 945 euro più iva (totale 1.153) anziché 1.050 euro più iva (totale 1.281).

È possibile iscriversi a Fondamenti del paesaggio e a Raccontare il paesaggio 2023 con un sconto del 5%: 950 euro più iva (totale 1.159) anziché 1.000 euro più iva (totale 1.220).

3 – «Raccontare il paesaggio 2023» – Tresigallo (Fe).

Docenti: Fiammetta Palpati, coadiuvata da Giulio Mozzi e Simone Salomoni.
Didattica: Il corso è residenziale. Le ore di attività didattica previste sono 42, precedute da 18 ore preparatorie on line, su piattaforma Zoom.
Calendario: dal 30 ottobre al 5 novembre 2023.
Si rivolge a chi vuole sperimentare un’immersione totale nel luogo, nella scrittura e nel lavoro di gruppo.
Quota d’iscrizione: 550 euro più iva (totale 671), escluse le spese di vitto e alloggio.
La Bottega di narrazione fornirà indicazioni per gli alloggi, eventualmente in convenzione.
Sono previsti sconti per chi si iscriva a più moduli del Laboratorio del paesaggio.

Il laboratorio residenziale Raccontare il paesaggio 2023 si svolgerà a Tresigallo, in provincia di Ferrara. Cittadina completamente ricreata negli anni Trenta sulla base di un preciso progetto politico e architettonico, Tresigallo rappresenta quindi un modello perfetto, anche perché ottimamente conservato e di dimensioni contenute, di «città di fondazione». Una progettualità così rigorosa da farne il primo esempio di «città metafisica».

Dopo alcune lezioni preparatorie, che saranno fornite on line, ci si radunerà a Tresigallo. Lì avverranno esplorazioni, visite, interviste sul campo e discussione dei singoli progetti di scrittura che costituiranno in una fase successiva un testo narrativo sulla cittadina.

Il progetto si svolgerà in collaborazione con il Comune di Tresigallo.

Calendario e programma

Lunedì 30 ottobre (on line, ore 18-21)
Il progetto e la fondazione

Martedì 31 ottobre (on line, ore 18-21)
Scritti, studi, documenti e mappe su Tresigallo e Ferrara

Mercoledì 1 novembre Tresigallo
—— (da definire)

Giovedì 2 novembre Tresigallo
—— (da definire)

Venerdì 3 novembre Tresigallo
——- (da definire)

Sabato 4 novembre Tresigallo
——- (da definire)

Domenica 5 novembre (streaming ore 15-18)
Discussione dei materiali, delle idee

Altri 4 incontri on line, in date da concordare con il gruppo, per:
Progettazione editoriale del testo;
Discussione dei singoli contributi;
Discussione dei singoli contributi;
Revisione dei testi

Come ci si iscrive

Per iscriversi al laboratorio Raccontare il paesaggio 2023 è necessario inviare un’email a bottegadinarrazione@gmail.com, dichiarando la propria intenzione di iscriversi e fornendo i dati necessari alla fatturazione: indirizzo di residenza, codice fiscale, eventuale partita iva.

Al momento dell’iscrizione sarà richiesto un acconto di 100 euro più iva (totale 122). In caso di rinuncia l’acconto non sarà restituito. In caso di non effettuazione del laboratorio l’acconto sarà integralmente restituito.

Il saldo dovrà avvenire entro il 30 settembre 2023.

Condizioni particolari saranno riservate a chi abbia frequentato il Laboratorio del paesaggio nelle precedenti annualità.

Inoltre:

È possibile iscriversi all’intero Laboratorio del paesaggio 2022-2023 (Fondamenti di scrittura del paesaggio + Il tracciato e la città + Raccontare il paesaggio 2023) pagando una quota d’iscrizione scontata del 20%: 1.200 euro più iva (totale 1.464) anziché 1.500 euro più iva (totale 1.830).

È possibile iscriversi al corso monografico Il tracciato e la città e a Raccontare il paesaggio 2023 con uno sconto del 10%: 945 euro più iva (totale 1.153) anziché 1.050 euro più iva (totale 1.281).

È possibile iscriversi a Fondamenti di scrittura del paesaggio e a Raccontare il paesaggio 2023 con un sconto del 5%: 950 euro più iva (totale 1.159) anziché 1.000 euro più iva (totale 1.220).